Ricostruiamo Castelnuovo

Mostra – Ricostruiamo Castelnuovo

Patrocinio
Università degli Studi di Firenze – Facoltà di Architettura
Comune di San Pio Alle Camere
 
Organizzatori
Associazione Ricostruiamo Castelnuovo onlus
Dipartimento di TAED “Pierluigi Spadolini”
 
dov’era, ma non (necessariamente) com’era” 
ipotesi di ricostruzione di Castelnuovo 
 
mostra dei lavori 
Laboratorio di Tecnologia 1 | Laboratorio di Sintesi Finale 
Facoltà di Architettura | Università degli Studi di Firenze
  • In seguito al sisma del 6 aprile 2009 il borgo di Castelnuovo frazione di San Pio Alle Camere ha subito danni pesantissimi, da quel giorno è un borgo senza vita fermo al dramma di quell’istante.
  • Questa mostra è un contributo concreto alla ricostruzione del borgo di Castelnuovo. Un contributo scientifico e morale della facoltà di Architettura e del dipartimento TAED “Pierluigi Spadolini” dell’Università degli Studi di Firenze.
  • Questo lavoro è il risultato di un rapporto nato sin dai primi istanti con gli abitanti e l’associazione “Ricostruiamo Castelnuovo” onlus e da una condizione irrinunciabile ricostruire Castelnuovo dove sono ancora le sue macerie, lì dove c’è la loro storia, la loro memoria, l’identità di una comunità.
  • A seguito di questo impegno i docenti, Roberto Bologna, Alessandra Cucurnia e  Carlo Terpolilli dello stesso Dipartimento TAeD – da molti anni, impegnati a vario titolo nello sviluppo di ricerche su tematiche inerenti gli insediamenti temporanei post-disastro, per conto tra l’altro del Dipartimento nazionale di Protezione Civile e del Servizio di Protezione Civile della Regione Toscana – hanno attivato per l’A.A 2009/2010 nei relativi corsi – Laboratori di Tecnologia dell’Architettura e Laboratorio di sintesi finale – del Corso di Laurea quinquennale della Facoltà di Architettura di Firenze un programma didattico e un lavoro di ricerca sul tema della Ricostruzione di Castelnuovo San Pio alle Camere.
  • Questo lavoro didattico e scientifico ha coinvolto circa 200 persone che per  un anno, con un atto unilaterale e volontario, si sono impegnati ad elaborare un progetto di ricostruzione.
  • Questa attività, conclusasi nel luglio 2010, ha raggiunto più obbiettivi: il primo è stato quello di elaborare una bozza di piano direttore  e la definizione di un insieme di progetti di ricostruzione degli spazi pubblici e di alcuni edifici pubblici, il secondo quello di definire una serie di progetti di ricostruzione delle singole case distrutte dal terremoto.
  • Nello specifico, il corso di Laboratorio di Sintesi finale guidato dai professori Roberto Bologna e Carlo Terpolilli ha trattato il tema della riqualificazione dello spazio pubblico, inteso come restituzione a Castelnuovo di quello spazio vitale costituito da piazze, percorsi e funzioni a valenza collettiva.

  • Prima fase del lavoro è stata l’analisi e la definizione di tutte le azioni programmatiche preposte alla ricostruzione, dalla messa in sicurezza del paese, alla sua cantierizzazione, fino alla configurazione di scenari futuri. Alla mostra sarà presentato lo sviluppo di uno di questi scenari possibili.
  • I corsi di Laboratorio di tecnologia, , invece, vede studenti del 2’ anno cimentati  sul tema della ricostruzione, questa volta delle abitazioni private, secondo il principio “dov’era ma non necessariamente com’era” Gli studenti si sono quindi impegnati ad adottare ciascuno un edificio per poi misurarsi con il difficile compito di mantenere la memoria di un borgo, del suo carattere e della sua identità, trasferendolo però secondo linguaggi contemporanei.
  • In entrambi i casi, il tentativo è stato anche quello di per risolvere l’annosa e difficile distanza tra la contemporaneità e l’identità, fatta di linguaggio, di colore, ma anche d’ibridazione, di stratificazione.
La mostra è costituita da
1 – lo sviluppo di uno degli scenari possibili e i progetti preliminari della Chiesa Parrocchiale, della Piazza del Castello e del Borgo Fortificato, di Piazza Marina, il Presidio medico e della sicurezza, il centro della formazione e il verde attrezzato del Borgo, attraverso disegni, plastici, immagini,…
2 – lo sviluppo dei progetti delle residenze distrutte dal terremoto del 6 aprile 2009.
Laboratorio di Sintesi Finale 
prof. Roberto Bologna e prof. Carlo Terpolilli 
 
assistenti: Mariagiulia Bennicelli Pasqualis, Alessandro Flaminio, Vanessa Giandonati, Claudia Massaccesi
studenti: Federico Albino, Valentina Aldini, Elisa Allegri, Alessandro Arseni, Marco Benedetti, Simone Bianchini, Luca Bragagni, Agnese Cacciamani, Paolo Capacciola, Alessandro Cappannelli, Giulia Chieli, Roberta Cuppini, Carlo Donvito, Pietro Facendola, Eliane Letizia Fiocca, Jenny Giovannini, Ileana Loria, Francesca Mazzini, Elena Rosai, Caterina Steiner, Veronica Vasarri, Lucilla Vecchiarino, Luigi Vessella, Elisa Zampaloni
Laboratorio di Tecnologia dell’Architettura
docenti:
corso E | prof. Alessandra Cucurnia – assistenti: Antonio Viceconti, Daniele Mascia Corgiolou, Federica Tegolini
corso B | prof. Roberto Bologna – assistenti: Sabrina Borgianni, Virginia Serrani, Valeria Zammarchi
corso D | prof. Carlo Terpolilli – assistenti: Mariagiulia Bennicelli Pasqualis, Stefano   Combet, Vanessa Giandonati
150 studenti 
hanno collaborato:  per gli aspetti strutturali l’ing. Niccolò De Robertis, per la documentazione tecnica e storica l’ing. Lorenzo Fanale, dottorando della facoltà di ingegneria de L’Aquila e membro dell’associazione “Ricostruire Castelnuovo” onlus, alla predisposizione di alcuni documenti il dott. Alessandro Flaminio, la dott.sa Valeria Zammarchi. Si ringrazia il prof. Antonio Andreucci per la sua disponibilità e collaborazione.
a cura di: Mariagiulia Bennicelli Pasqualis, Vanessa Giandonati, Claudia Massaccesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *